News

In gropa ae stee de Van Gogh

11/03/2009

L'albergo da Gigi non poteva che inserire questo valore aggiunto al nostro dialetto veneziano che non trova miglior espressione in questo libricino di un caro amico Damiano Visentin.
Cosa può portare un amico pizzaiolo di ventiquattro anni, per di più allergico alla farina, a mettersi a scrivere poesie in dialetto? Di sicuro la frequentazione letteraria dei pur famosi conterranei Giacomo Noventa e Romano Pascutto, o degli altri "classici" del Novecento veneto: Biagio Marin, Virgilio Giotti, Ernesto Calzavara. Piuttosto l'ispirazione arriva dall'umanità varia ma genuina, fatta da personaggi così reali da sembrare fantastici("Ciccio el ga pi forsa de un cavaeo/ Ciccio el ga e man che xe tute quante un caeo") che fin da piccolo Damiano ha un privilegio di osservare e ascoltare appollaiato dietro un bancone delle osterie gestite dai genitori: prima a Torre di Fine, vicino Eraclea, poi a San Donà di Piave, in fine a Jesolo dove nel 2005 decide di aprire un locale tutto suo. Gente "del basso Piave", quindi, segnata anche linguisticamente da una terra difficile , in eterna lotta contro l'acqua, ora del fiume, ora del mare("E sciopa improvvisa/ l'isterica furia del mar/Cerbero che fraca / e teste tra i pontii"). Ma la Poesia di Damiano si muove all'interno di un triangolo emotivo ai vertici del quale troviamo, oltre all'osteria, altri due luoghi cardine della sua vita: l'intimità amorosa della sua casa, della sua stanza, del suo letto, della-non solo-sua pelle ("Dorso che strusa a majeta par soto / el peto impinissei i palmi de man ") e lo spazio aperto del cielo e dell'universo, fatto di nuvole, sole, stelle visti attraverso gli occhi di chi non vuole ancora cedere alla disillusione dell'età adulta ("Poesia de chi che varda a luna / disendo che l'podarie/ però no'l vol"), e sotto i quali si apre quella terra-prigione intrisa d'acque che sembra rappresentare il suo unico orrizzonte geografico ("poesia del me mar e del me campo / parché da eori no go scampo").
In mezzo avanza lo spazop per un ricordo d'infanzia (jere), per una dedica ad un attore amato(El sergente,paroea ciave) o a un amico scomparso prematuramente (Tre secondi); o ancora per la satira sociale (In Got We Trust) e per divertisment grafico-linguistico (Brusa tempo brusà), dove il dialetto convive con elementi di altre lingue o di gerghi specialistici.
Perché è così che succede nella testa e nella bocca di chi il dialetto lo usa tutti i giorni. E se questi elementi si pronunciano "Alcoltest", "Happy Hour", "special Guest","Gigabyte" non è solo una questione generazionale ma di ederenza ad una lingua ancora viva: la lingua di un pizzaiolo di ventiquattro anni, per di più allergico alla farina....

Ricetta della settimana

08/03/2009

FRITTELLE

Ingredienti:
4 uova
130gr zucchero
1 bustina di lievito vanillato
1 buccia limone
1 buccia arancio
150gr latte
420gr farina “00”
150gr uvetta sultanina
50 gr burro fuso
30gr marsala
1 mela impero

Sbattere le uova con lo zucchero, le bucce di limone e arancio e il marsala. Aggiungere la farina e diluire poi con il latte. A composto finito aggiungere l’uvetta, il burro fuso e solo pochi secondi prima di friggere la mela rapè. Friggere a 170° centigradi in abbondante olio.

Festa del Camionista 2009

08/03/2009

Hotel ristorante da Gigi anche quest'anno con la collaborazione degli amici di Omar realizzerà l'evento più atteso: La terza edizione della festa del camionista. Considerato l'ottimo successo delle scorse edizioni visionabile all'indirizzo http://www.youtube.com/watch?v=JO1-78kitt0 anche quest'anno il programma delle due serate sarà ricco di novità e attività. In questi giorni stiamo già stilando il programma e verrà distribuito più avanti il volantino della manifestazione in tutti i comuni limitrofi. Poiché come al solito non vogliamo svelare anticipazioni rimandiamo alla prossima news i dettagli.....A presto GLI AMICI DI OMAR

Moto club Speedy

08/03/2009

Hotel Da Gigi sempre presente alle attività sportive e agonistiche fornisce il suo appoggio logistico per manifestazioni a coloro che necessitano di vitto e alloggio e quindi anche al moto club Speedy. Santo Stino di Livenza, in provincia di Venezia, siamo agli inizi degli anni ’80 ed in paese la crescente presenza di motociclisti stimolò un nutrito gruppo di appassionati a fondare il Motoclub : fu presentato al paese, in una piazza gremita di curiosi, il 2 ottobre 1982 alla presenza del Sindaco Rigato . Con la presidenza di Gino Zago nel gennaio del 1983 fu programmato il primo ed impegnativo raduno: il mitico Elefantentreffen di Salisburgo - Austria . Il Motoclub “Speedy” entrò a far parte dell’organizzazione di questo grande evento, come “unico Motoclub Italiano”, per assistere le migliaia di italiani che da temerari sfidavano i rigori invernali austriaci per partecipare a questo spettacolare raduno che contò la partecipazione di 15 mila moto . Con la presenza di Maurizio Bigotto si organizzarono successivamente tre edizioni di Motoraid della Livenza che, partendo da S.Stino, giro di boa a Motta di Livenza si arrivava alla splendida spiaggia di Carole: in questa occasione si videro le iscrizioni di piloti di fama mondiale . Oltre a queste gare, si organizzarono anche diversi raduni di moto d’epoca e gimcane . Nel 1993 il Motoclub vide nascere, per volontà del compianto Pietro Geretto, una pista da cross permanente, dove si svolsero gare a livello interregionale e spesso si ospitarono piloti stranieri per sessioni di allenamento con team a livello mondiale . Da questa pista, che ha visto calcare il suo tracciato da generazioni di piloti del veneto e del vicino Friuli Venezia Giulia, è nato (motociclisticamente ) Pierfilippo Bertuzzo; il pilota caorlense, sempre portacolori del motoclub “Speedy”, ha raggiunto traguardi di tutto rispetto, vincendo il Campionato Italiano junior 125 nel 2006, partecipando al Campionato Mondiale MX2 nel 2007 con il team S.R.S.,e attualmente milita nel Team Gariboldi e partecipa al Campionato Europeo MX con una Yamaha 250 4T . Numerosi sono i piloti che, a livello amatoriale, portano i colori del Motoclub Speedy , in questi ultimi anni c’è stato un notevole incremento di iscritti specialmente nei giovanissimi, e questa è sicuramente una garanzia per il futuro del Motoclub e della pista. A tal proposito il Motoculb ha voluto rendere un giusto riconoscimento a Daniele che con dedizione e gran spirito di sacrificio ha curato e cura nei minimi particolari la pista. Lo scorso anno è stata aggiornata l’omologazione della pista dagli Organi Federali F.MI. fino al 2010 e dall’inizio di questo anno sono iniziati i lavori per la realizzazione di una struttura fissa con uffici per la direzione di gara, spogliatoi, bagni, servizi igienici e magazzini . E’ intenzione di ampliare anche la zona paddok. Il Motoclub si stà organizzando anche per dare spazio alle nuove specialità super motard, pitbike e quad. In questi ultimi anni il Motoclub ha continuato la sua attività nel settore moto d’epoca organizzando e partecipando a motoraduni in Italia e all’estero. Numerosi motociclisti hanno partecipato a motoraduni nazionali ed esteri ottenendo lusinghieri risultati stimolando i giovani ad unirsi con i più “vecchi” per condividere questa passione che non ha età..

Da oggi non solo Hotel

17/02/2009

La direzione dell'albergo da Gigi nelle persone di Enrico e Francesco hanno realizzato e avviato una nuova attività imprenditoriale.
Con la nuova società F.B. immobiliare sas non solo più camere d'albergo e ristorante bar ma siamo oggi in grado di realizzare e vendere unità abitative nel comune di Santo Stino di Livenza.
Finalmente Realizzato e concluso il Residence Malgher di Santo Stino di Livenza.
Sono quindi in vendita Casette con finiture di pregio completamente autonome nei servizi e negli spazi indipendenti con ubicazione in via Fosson, 4 e Via G.Pascoli, 1 a Santo Stino di Livenza -VE-
Serramenti in basso emissivo, riscaldamento a pavimento, cappotto termico e impianti tecnologici sono solo alcune delle innovazioni di queste unità abitative rivolte con particolare attenzione al risparmio energetico che oggi giorno è sinonimo di risparmio economico.
Possibilità di sopralluoghi con informazioni sui nostri mutui agevolati e preventivi sui costi contattando il Sig. Enrico Bidoggia allo 348 4068890.
Per far toccare con mano e poter effettuare una valutazione più accurata esiste la possibilità di visionare le unità già vendute come esempio d'arredo interno.